Avocado
Tutto ciò che dovete assolutamente sapere sull'avocado, un frutto sempre più diffuso nella cucina occidentale.

Quale migliore occasione di saperne un po’ di più, e approfondire la sua conoscenza in queste righe?

Il nome avocado deriva dalla parola “ahuacati“, vocabolo che appartiene all’alfabeto del popolo azteco, il quale considerava il frutto dell’avocado in possesso di proprietà afrodisiache. Proprio per questo motivo, l’avocado veniva altresì chiamato “frutto dell’amore”.

Da dove arriva l’avocado

La pianta di avocado appartiene alla famiglia delle Lauraceae. Le sue origini risalgono a più di 5.000 anni fa, e oggi la pianta è coltivata con buoni risultati in tutti i Paesi tropicali, in Sud Africa, negli Stati Uniti. Anche l’Italia ha più recentemente iniziato a coltivare questo prezioso frutto con buoni risultati.

Come si presenta l’avocado

Come si presenta l’avocado

L’albero di avocado può raggiungere un’altezza di circa 20 metri. Si tratta di un sempreverde, che dispone di un frutto che ricorda vagamente la forma della pera. La polpa del frutto ha un sapore piuttosto morbido, il colore è giallo verdastro il profumo è abbastanza intenso. Dentro il frutto è presente un unico grande seme.

Caratteristiche chimiche dell’avocado

L’avocado è un frutto ricco di proteine e di grassi. Questi ultimi sono presenti in quantità quasi pari a quella delle olive. È inoltre molto ricco di vitamina A, B1, B2, B6, D, E, K, PP.

Oltre tutto, l’avocado è una vera e propria fonte di energia. Basti considerare che per 100 grammi di polpa commestibile, il 7% è zucchero, il 19% sono grassi e quasi il 2% sono proteine.

Molto abbondante è anche la presenza di minerali, in particolare di potassio. La sua quantità è ben paragonabile a quella contenuta in tre banane. Sono inoltre presenti, sebbene in quantità minori, fosforo, zolfo, magnesio e calcio. Oltre all’acqua, che è naturalmente il componente principale (76%), abbiamo anche la presenza di fibre solubili e insolubili, carboidrati e amidi.

Benefici e proprietà curative dell’avocado

Le principali proprietà dell’avocado e i suoi conseguenti benefici sono dovuti principalmente alla presenza di acidi grassi linoleici e Omega 3. Si tratta dei cosiddetti “acidi benefici”, che possono stimolare la produzione di colesterolo buono (HDL) e inibire invece il deposito del colesterolo cattivo (LDL). Ne deriva che tali proprietà tipiche dell’avocado sono quindi in grado di ridurre la presenza di colesterolo nel sangue. E che, di conseguenza, un’assunzione moderata di avocado può aiutare a contrastare le varie malattie legate alla circolazione del sangue, a beneficio della salute del cuore.

Un altro aspetto positivo derivante dall’assunzione dell’avocado è rappresentato dai benefici legati alla presenza di antiossidanti. Gli antiossidanti presenti nel frutto sono infatti in grado di aiutare le cellule a contrastare l’attività dei radicali liberi, rallentando così il processo di invecchiamento. In particolare, la vitamina A e la vitamina E qui presenti sono due potenti antiossidanti, con proprietà in grado di aiutare la pelle a mantenere la sua elasticità.

Ancora, si tenga conto che l’avocado è un alimento utile per combattere la depressione e il morbo di Alzheimer. Altri studi hanno accertato la presenza di buone proprietà anti-infiammatorie, che possono portare benefici a diversi organi del corpo umano.

Avocado per la cura dei capelli

L’avocado può anche condurre importanti benefici ai capelli, specialmente nel caso di chioma molto secca. È sufficiente prendere l’equivalente della polpa di mezzo avocado e mescolarla bene fino ad ottenere una sorta di crema. A questo punto, sarà sufficiente applicarla sui capelli bagnati per circa mezzora, dopo di che si potrà procedere con il risciacquo. Nel caso in cui si desideri intensificare l’effetto di tale procedura, è possibile aggiungere un paio di cucchiaini di olio d’oliva e un cucchiaino di miele.

Calorie dell’avocado

Calorie dell’avocado

L’avocado è un alimento molto noto per la sua energia. Per questo motivo le sue calorie sono piuttosto alte: ogni 100 grammi di polpa di avocado, il nostro corpo assorbirà circa 230 calorie. Meglio pertanto andarci piano!

Curiosità sull’avocado

Molti medici sostengono che l’assunzione di avocado sia altamente raccomandata alle donne in gravidanza. Il merito è della sua buona percentuale di acido folico, che aiuta nella prevenzione delle malformazioni del sistema nervoso e del cervello.

Inoltre, secondo una recente ricerca condotta presso l’Università dell’Ohio, è emerso come le sostanze contenute nell’avocado siano in grado di prevenire la formazione di alcuni tumori, in particolare quello che riguarda la bocca.

Non tutti sanno infine che per verificare il suo livello di maturazione prima dell’acquisto, è necessario che l’avocado appaia morbido ad una leggera pressione delle dita. Nel caso fosse ancora acerbo, può essere racchiuso in un sacchetto di carta e tenuto a temperatura ambiente per alcuni giorni (4 o 5). Se l’avocado è già maturo, si può conservare in frigorifero fino a una settimana.