Bergamotto
Caratteristiche e utilizzi del bergamotto e dell'olio di bergamotto per la nostra salute.

Il bergamotto è una pianta che produce un particolare e gustoso tipo di agrumi. L’olio prelevato dalla buccia del frutto viene usato altresì come ingrediente per alcune medicine naturali, utile per poter affrontare alcune patologie piuttosto diffuse.

Ad esempio, non è certo raro che alcune persone trattino una condizione della pelle come la psoriasi applicando dell’olio di bergamotto direttamente sulla pelle e poi illuminando la radiazione ultravioletta (UV) a onda lunga sulla zona interessata.

L’olio di bergamotto viene anche applicato sulla pelle (usata localmente) per un problema causato da un’infezione fungina (micosi fungoide) e per la perdita di pigmento (vitiligine). Viene anche usato come insetticida per proteggere il corpo dai pidocchi e altri parassiti. L’olio di bergamotto viene talvolta inalato (usato come aromaterapia) per ridurre l’ansia.

Negli alimenti, l’olio di bergamotto è ampiamente usato come agente aromatizzante agli agrumi, specialmente nelle gelatine e nei budini. Nella produzione, l’olio di bergamotto viene utilizzato in profumi, creme, lozioni, saponi e oli abbronzanti.

Insomma, tantissimi usi per un frutto molto diffuso in alcune zone del Mezzogiorno d’Italia, e che vi consigliamo di guardare sotto molteplici aspetti!

Le proprietà del bergamotto: è realmente efficace?

L’olio di bergamotto ha diversi elementi chimici attivi, in grado di rendere la pelle sensibile alla luce solare.

Tuttavia, è anche vero che molti degli utilizzi del bergamotto e la sua efficacia, potrebbe essere un effetto di natura placebo.

Moltissimi sostengono ad esempio che il bergamotto non sia affatto efficace contro l’ansia, e che dunque l’uso di olio di bergamotto come aromaterapia non sembra in realtà migliorare lo stato mentale. In realtà, potrebbe però ridurre la prontezza mentale a causa degli effetti rilassanti, ma senza per questo incidere in modo troppo radicale.

Insomma, probabilmente è vero che il bergamotto può essere inalato per poter ottenere un po’ di relax aggiuntivo, ma forse non così tanto per aiutare a ridurre l’ansia nelle persone che ne sono affette in maniera consolidata.

Altri dubbi sono relativi al suo uso per la psoriasi: l’olio viene a volte usato insieme alla luce UV, ma le prime ricerche compiute in materia suggeriscono che in realtà l’applicazione di olio di bergamotto sulla pelle insieme alla luce UV non è più efficace della sola luce UV per ridurre la psoriasi a placche.

Infine, mancano ancora delle ricerche approfondite sul ruolo del bergamotto contro la perdita del pigmento di colore sulla pelle (vitiligine), per proteggere il corpo contro i pidocchi e altri parassiti e per trattare condizioni di micosi fungoide. Sono dunque necessarie ulteriori prove per valutare l’efficacia dell’olio di bergamotto per questi usi.

Effetti collaterali bergamotto e sicurezza

L’olio di bergamotto è tendenzialmente sicuro in piccole quantità che possono essere utilizzate per scopi culinari, mentre potrebbe non essere sicuro se usato sulla pelle (topicamente), perché può rendere la pelle sensibile al sole e più vulnerabile alle malattie.

Non è certo un caso che le persone che lavorano con il bergamotto possono sviluppare  problemi della pelle tra cui vesciche, croste, macchie di pigmento, eruzioni cutanee, sensibilità al sole e cambiamenti potenzialmente cancerogeni.

Precauzioni speciali e avvertenze per il bergamotto

Per quanto concerne i bambini, tendenzialmente si sconsiglia di usare l’olio di bergamotto in grandi quantità, a causa dei gravi effetti collaterali riscontrati in alcuni casi. Per gli stessi motivi di cautela, è bene non usare l’olio di bergamotto sulla pelle in caso di gravidanza o allattamento.

Per quanto riguarda i pazienti affetti da diabete, il bergamotto potrebbe abbassare i livelli di zucchero nel e, dunque, potrebbe influenzare il controllo della glicemia nelle persone con questa condizione. Considerato che il bergamotto potrebbe abbassare la glicemia, c’è dunque qualche manifesta preoccupazione che potrebbe interferire con il controllo della glicemia durante un intervento chirurgico.

Interazioni del bergamotto

Studi medici hanno rilevato un’interazione moderata del bergamotto con i farmaci che aumentano la sensibilità alla luce solare (farmaci fotosensibilizzanti). Pertanto, l’uso topico di olio di bergamotto insieme a farmaci che aumentano la sensibilità alla luce solare potrebbe aumentare le possibilità di scottature, vesciche o eruzioni cutanee su aree esposte alla luce solare. Assicuratevi di indossare una protezione solare e indumenti protettivi quando trascorrete molto tempo al sole.

Dosaggio del bergamotto

La dose appropriata di olio di bergamotto dipende da diversi fattori come l’età, la salute e molte altre condizioni. Al momento non ci sono abbastanza informazioni scientifiche per determinare un intervallo appropriato di dosi per l’olio di bergamotto.

In linea di massima, tenete presente che i prodotti naturali non sono sempre necessariamente sicuri e che i dosaggi possono essere importanti. Assicuratevi di seguire le indicazioni pertinenti sulle etichette dei prodotti e consultate il vostro farmacista o medico o altro operatore sanitario prima dell’uso.