Bichon Avanese

Il Bichon Avanase è un cane di piccola taglia, ideale come animale domestico e da campagna, dalle origine ancora oggi incerte, anche se sono moltissime le ipotesi che tali razza canina sia stata importata nell’isola di Cuba da alcuni marinai che provenivano dalla Canarie. C’è anche chi sostiene che questa tipologia canina venne introdotta nel Nuovo Mondo da contadini emiliani, che avevano con sé un’altra razza canina, ovvero il Bolognese.

Generalità e carattere

Il Bichon Avanese, è un cane di piccola taglia mesomorfo brachicefalo, ed è una razza particolare che ama le giuste proporzioni nell’insieme. Fisicamente si mostra con una costituzione minuta ma ben solida e stabile e la sua struttura ossea è di giusto rapporto con i tronco.

Allevamento Bichon Avanese

Il corpo, la testa, le orecchie e la coda di questo animale, sono ricoperte di un pelo folto e setoso, e la sua testa, tipica della razza, è inconfondibile, come come le espressioni del volto. Possiamo affermare che nell’insieme tale animale ha un aspetto che esprime allegria e simpatia. Come abbiamo introdotto precedentemente, il Bichon Avanese, possiede tutti i requisiti per essere un ottimo cane da compagnia, grazie alla sua vivacità ed allegria, ed al suo carattere espansivo. L’animale prende subito confidenza con persone che non conosce e che si rivelano giovali verso di esso, ed è particolarmente adatto alla convivenza con bambini, perché molto affettuoso e festoso verso di loro, infine è un ottimo compagno di viaggio e passeggiate.

Bichon Avanese; peso ed altezza

In base allo standard della razza, il peso ideale di questo animale è di 6 chilogrammi, e tendenzialmente tra l’esemplare maschile e quello femminile, si parte da un peso corporeo di 3 chilogrammi fino ad arrivare al limite consentito che non deve essere oltrepassato. L’altezza varia dai 20 ai 28 centimetri sia per il maschio che per la femmina, ed anche se appare un cagnolino fragile per la sua costituzione minuta, non è da sottovalutare, perché la sua corporatura, non è gracile, ma molto solida e stabile, e la sua struttura ossea è ben equilibrata rispetto al cranio.

Bichon Avanese: cuccioli

I cuccioli di questa razza, sono molto soffici ed irresistibilmente simpatici, grazie al loro aspetto che alcune volte appare buffo, ed alte particolarmente dolce. Il corpo è interamente coperto da un folto pelo e le sue espressioni sono tipiche della razza. Esteticamente si presenta con il tronco leggermente più lungo rispetto all’altezza, mentre la testa ed il muso sono affilati e le guance ed il cranio sono piatti. Il tartufo di questa razza canina è sempre e solo di colore nero e le sue orecchie terminano a punta, ma ricadendo formano una piega leggera che dona dolcezza all’animale. Possiamo definire gli occhi grandi e molto scuri, l’aspetto più attraente dell’animale per quello che esprimono.

Carattere Bichon Avanese

La coda del Bichon è arrotolata e ben guarnita da un lungo pelo setoso, mentre sul resto del corpo, la peluria è piatta con la presenza di ciocche che tendono a riannodarsi alle estremità l’una con l’altra. Per quanto riguarda il manto del muso, questo è leggermente più corto rispetto al resto del corpo ed è preferibile che sia lasciato al naturale. Il manto tendenzialmente ha una colorazione che può variare dal beige scuro al beige chiaro, oppure può essere bianco o grigio. Alla comparsa di alte macchie, non bisogna allarmarsi, perché lo standard lo consente, mentre è meno gradito un manto di colore bianco candido.

Allevamento e costi

I principali allevamenti nel nostro paese sono presenti a Rimini, in Emilia Romagna, a Gorizia, in Friuli Venezia Giulia, ad Imperia in Liguria, nella provincia di Roma, a Verona, nel Veneto e a Lucca, in Toscana. Attualmente solo il Piemonte ne vanta due, uno vicino ad Asti ed un altro nei pressi di Novara. Il costo di un esemplare puro di Bachon Avanese è piuttosto elevato e supera gli 800 euro, e più sarà ricercato, più tale prezzo tenderà a salire col passare del tempo. In Italia il numero di questa razza dal 2008 ad oggi è aumentato in maniera esponenziale, con 8 esemplari registrati nel 2008 a 75 lo scorso anno.