Andiamo con ordine e cerchiamo di comprendere quali sono i parametri che bisognerebbe utilizzare per poter comprare le casse Bluetooth. Per comodità, abbiamo voluto schematizzarle in specifici paragrafi.

Dimensioni / peso

Naturalmente, non sfugge che le casse più piccole e leggere sono quelle più facili da trasportare. Tuttavia, proprio per le loro dimensioni compatte, generalmente non sono in grado di offrire una resa soddisfacente, o per lo meno comparabile con quelle più grandi. Dipende pertanto dall’utilizzo che se ne deve fare: se si ha bisogno di casse potenti, bisogna accettare una dimensione maggiore. Altrimenti, vanno bene anche le casse più piccole.

Resistenza

Anche questo è un altro elemento che influenzerà la scelta delle casse a seconda di come si intende usarle. Alcune persone potrebbero ad esempio richiedere necessariamente una cassa che è resistente alla polvere e all’acqua – costano un po’ di più, mentre altre persone potrebbero ritenere superflue queste caratteristiche.

Controlli

Diverse casse Bluetooth sono gestibili a distanza mediante specifiche app, altre sono manovrabili unicamente premendo i tasti contenuti sulla loro superficie.

Autonomia

Le casse Bluetooth hanno diversi livelli di autonomia. La preferenza verso casse con maggiore autonomia dovrebbe essere effettuata da parte di chi non ha la possibilità di caricarle con frequenza: costano generalmente un po’ di più, ma permettono comunque di non preoccuparsi troppo della durata.

Qualità

La qualità del suono è evidentemente uno degli elementi principali da valutare nel momento in cui si sta scegliendo una cassa Bluetooth. Si leggano pertanto con grande attenzione le caratteristiche tecniche, come le frequenze, la spazialità del suono, la risposta in frequenza e così via.

Potenza

La potenza delle casse è espressa in Watt, e indica la potenza massima che lo speaker può raggiungere. Bisogna ponderare il tutto con particolare attenzione, evitando distorsioni del suono, in linea con gli ambienti in cui riprodurre le canzoni con le casse.

Naturalmente, i requisiti per poter individuare le migliori casse Bluetooth non sono finiti qui. Consigliamo tuttavia di partire proprio da questi!

Migliori casse Bluetooth 2019

Ma quali sono le migliori casse Bluetooth 2019? Considerata l’ampiezza di scelta, non è certo facile arrivare a stilare una vera e propria classifica. Tuttavia, per agevolare tutti i nostri lettori verso un acquisto consapevole, abbiamo voluto comunque individuare alcune ottime soluzioni.

Cominciamo dal Sony SRS-XB10, un comodo altoparlante Wireless portatile, con extra bassi, Bluetooth, resistente all’acqua IPX5, connettività NFC, disponibile in colorazione nero. E’ uno dei dispositivi con il miglior rapporto qualità – prezzo, ed è anche uno degli acquisti evergreen dell’anno sui principali marketplace.

[amazon box=”B06VWXPC19″ template=”horizontal”]

Se invece si vuole spendere ancora di meno, si può puntare sulla scelta di Amazon. Si tratta dell’altoparlante Muzil, Bluetooth 5.0, doppia cassa stereo portatile, con tempo di riproduzione di 10 ore e una buona caratteristica qualitativa. Ideale per l’ufficio o per la propria camera.

[amazon box=”B074XBHBJ5″ template=”horizontal”]

Uno degli acquisti più gettonati è poi lo speaker Bluetooth JBL GO 2, un dispositivo portatile, con una solida cassa altoparlante, resistente all’acqua IPX7, disponibile anche con diverse funzionalità di miglioramento della qualità del suono che non mancheranno di farsi apprezzare da parte di chi cerca una buona cassa Bluetooth ma senza spendere troppo.

[amazon box=”B07B8GKZ9G” template=”horizontal”]

A proposito di acquisti a prezzi contenuti, ma con buona qualità, non possiamo non fare un cenno all’altoparlante Bluetooth tascabile SoundCore Mini di Anker. Super portatile, leggero, con bassi potenti, discreto raggio di connessione, è fondamentalmente una delle scelte più gettonate sui marketplace grazie al basso prezzo e alle buone prestazioni.

[amazon box=”B01HTH3C8S” template=”horizontal”]

Se poi si ha la possibilità di poter spendere qualcosa in più, si può tornare in casa JBL per il Flip 4, uno speaker Bluetooth portatile con cassa altoparlante resistente all’acqua IPX7, con microfono, connessione JBL Connect+, gestione degli extrabassi e tanta qualità aggiuntiva rispetto alle versioni precedenti che oggi abbiamo esaminato in questo approfondimento.

[amazon box=”B01MSYQWNY” template=”horizontal”]

Scendendo (molto!) di prezzo, passiamo invece allo ZoeeTree S1, altra scelta di case Bluetooth senza fili, con audio HD, bassi potenziati, altoparlante vivavoce Duel Driver integrato e, pur senza esagerare in livelli straordinari, l’impressione di avere a disposizione un buon prodotto, per il prezzo di riferimento.

[amazon box=”B06X1984NQ” template=”horizontal”]

Ci convince poi in maniera discreta la cassa Bluetooth Waterproof di Tronsmart. Viene garantita una riproduzione di 24 ore, con buoni bassi, impermeabilità IPX7, TWS Stereo suono a 360 gradi e altoparlante. Anche in questo caso, non parliamo di un top di mercato, ma comunque di una buona scelta a un prezzo abbondantemente sotto i 30 euro.

[amazon box=”B07JPH4PCH” template=”horizontal”]

Chiudiamo infine con un cenno ai modelli più costosi, ma di qualità evidentemente molto maggiore. Per esempio, il JBL Boombox Squad, uno speaker Bluetooth portatile dal prezzo di circa 450 euro.

[amazon box=”B07CK4XKY7″ template=”horizontal”]

Simile prezzo anche per il JBL PartyBox 300, che porta in dote anche dei gradevoli effetti di luce.

[amazon box=”B07HJK5WCG” template=”horizontal”]

Se poi si vuole puntare su un nome… una garanzia, il sistema musicale Wireless di Bose SoundTouch 30 Serie III è quel che ci vuole!

[amazon box=”B0117RGWY2″ template=”horizontal”]