coleottero

Il coleottero verde dorato, conosciuto anche con il nome di cetonia dorata, è un coleottero che appartiene alla famiglia degli Scarabeidi ed è spesso “confuso” con il maggiolino, che invece – pur richiamando lo stesso ordine dei coleotteri – identifica il c.d. Melolontha melolontha.

Ma quali sono le caratteristiche del coleottero verde dorato? come riconoscerlo?

Come appare

Il coleottero verde dorato ha una lunghezza di circa 18 mm e possiede una tipica colorazione metallica, che permette di riconoscerlo facilmente rispetto alle altre tipologie della stessa specie.

Il colore metallico è spesso verde smeraldo, con tonalità bronzee, viola, gialle, azzurre, nere o ramate, e con moschettature bianche presenti sulle elitre e sul pronoto. Il lato ventrale ha invece un tono generalmente ramato, pur presentando a volte le stesse tonalità di colore del dorso.

Lo sviluppo

coleottero

La femmina del coleottero depone uova di forma sferica in un terriccio ricco di humus, generalmente tra detriti di vecchi legni oramai morti e in decomposizione, o tra le foglie a lettiera. Qui si schiudono le larve, che appaiono glabre e bianche, fornite di mandibole già robuste. Le larve si nutrono del materiale organico presente nella loro sede, utilizzando le cellulose. Il basso potere nutritivo del materiale nutritivo impedisce uno sviluppo celere delle larve, che possono rimanere in questo tsadio anche per diversi anni.

Ad ogni modo, giunta a maturità, la larva di questa tipologia di coleottero, dopo l’ultima muta, sarà in grado di costruirsi una celletta ovoidale impastando con secreti orali di terriccio e di escrementi. Qui avverrà la trasformazione in pupa e, dopo qualche settimana, in adulto.

Il comportamento

Gli appartenenti a questa categoria di inseti non hanno alcun tipo di comportamento mimetico per poter contrastare eventuali aggressori, ma non tutti sanno che sono capaci di entrare in tanatosi, qualora disturbate. In altri termini, arrestano ogni movimento percettibile, si lasciano cadere a terra e fingono di essere morte. Le attività vengono svolte in pieno sole.

Il loro menu quotidiano è a base di fogliame, boccioli, fiori e frutti di more, lamponi, fragole, albicocca e altra frutta dolce. Sono inoltre attratte dalla linfa che stilla dai tronchi feriti di latifoglie. Dopo l’accoppiamento, le femmine depongono tra le 6 e le 40 uova, nella sostanza organica in decomposizione, come sopra abbiamo rammentato, dando così il via al ciclo di riproduzione.

Dove si trovano

I coleotteri verdi dorati sono piuttosto diffusi in tutta Europa e, soprattutto, nelle zone centrali e meridionali. Possono dunque essere trovati anche in Italia. Sono diffusi altresì in diverse zone dell’Asia, con una maggiore persistenza nei mesi caldi e nelle giornate di sole.

Approfondimenti e bibliografia