Il lupo di Saarlos: tutto quello che dovete conoscere su una razza canina ancora poco diffusa, ma davvero molto interessante.

Trolltunga, un nome che desta molta curiosità e fa venire la voglia di conoscere meglio, ma cosa sarà? Ebbene, si tratta di una roccia sporgente che si staglia in orizzontale al di sopra del Villaggio di Skjeggedal, situato vicino alla città di Odda, una regione dell’Ordland in Norvegia, come fosse un trampolino che si erge nel vuoto.

Gli amanti delle escursioni impiegheranno circa 10 ore, fra andata e ritorno, per poter vedere da vicino questa imponente Roccia, infatti bisogna percorrere una salita che presenta un dislivello di circa 900 metri.

La roccia di Trolltunga, letteralmente lingua del Troll, offre uno spettacolo davvero incredibile, per la sua conformazione granitica a strapiombo sul lago artificiale di Ringedalsvatnet.

Un posto a prova di vertigini, che renderà unica e quasi irreale la sua visita, come se si fosse protagonisti di un film dell’era glaciale.

Sono oltre diecimila i turisti che ogni anno affrontano questa incredibile salita pur di arrivare fino alla punta di questa conformazione rocciosa incredibile, la cui formazione potrebbe risalire addirittura ad oltre diecimila anni fa e provare il brivido di guardare in basso nel vuoto.

E’ veramente uno dei posti più spettacolari e panoramici della Norvegia, che offre un panorama mozzafiato; il periodo ideale per visitarla è la metà di giugno, anche se è consigliabile assicurarsi che la neve in montagna sia completamente sciolta.

Tuttavia è possibile fare escursioni a Trolltunga fino a  metà settembre, badando di prendere alcune importanti precauzioni, come avere un’adeguata attrezzatura e, naturalmente non soffrire di vertigini.

Gli appassionati dell’avventura, che anelano a scoprire le tante meraviglie della natura, come la Roccia Trolltunga, dovranno arrivare fino ad Oslo, in aereo e poi percorrere circa 10 ore di auto, per raggiungere la zona da dove inizierà il percorso a piedi.