Via Lattea
credit: stock.adobe.com/Paulista

La Via Lattea, la nostra Galassia, è composta da un numero imprecisato di miliardi di stelle (tra le 200 e le 400 miliardi di unità), oltre a Pianeti, gas e tanto altro ancora. Ma quanto pesa la Via Lattea? O, meglio, in che modo stimarne la massa, cioè la quantità di materia che la compone?

L’impresa sembrerebbe impossibile da effettuarsi, ma negli ultimi anni diversi scienziati hanno lavorato e condiviso i loro sforzi al fine di giungere a una stima attendibile.

Ebbene, combinando i dati delle osservazioni condotte con gli strumenti del telescopio spaziale Hubble della Nasa, e del satellite astrometrico GAIA dell’Esa, un gruppo di astronomi afferma che se si considera per la Galassia un raggio di 130.000 anni luce, la massa equivarrebbe a 1.500 miliardi di masse solari.

Si tratta di una stima coerente a quanto sostenevano le ricerche precedenti, secondo cui le stime oscillavano tra 500 e 3.000 miliardi di Soli. Un intervallo che era stato determinato sull’incertezza sulla massa e sulla distribuzione della materia oscura, ovvero quella materia di cui non consociamo nulla, sebbene sia attribuita ad essa un’azione gravitazionale sulla materia visibile.

Per la nuova stima, invece, i ricercatori hanno basato il proprio lavoro sulla misura delle velocità degli ammassi globulari lontani, ovvero quegli ammassi di stelle, particolarmente densi, che ruotano a grandi distanza. Proprio per questo motivo gli ammassi globulari consentono agli astronomi di tracciare con maggiore attendibilità la massa della materia oscura presente nella nostra Galassia, perché maggiore è grande una Galassia, e maggiore è anche la velocità con cui si muovono i suoi ammassi, spinti dalla forza di gravità della materia visibile e oscura.

Fonte

  • La Via Lattea pesa 1.500 miliardi di Soli – Focus