AirPrint è una funzione del sistema operativo di Apple che è oggi disponibile su tutti i dispositivi che supportano il multitasking. Come probabilmente già sai, si tratta di un servizio di stampa wireless, in grado di consentirti di stampare una qualsiasi immagine, pagina web, e-mail o documento direttamente dal tuo device, senza passaggi intermedi.

Ma come funziona? E quali sono le stampanti compatibili? Come avviene la configurazione? Cerchiamo di fornirti tutte le indicazioni più utili per poter ottenere il meglio da questo servizio!

Stampanti compatibili AirPrint

Le stampanti supportate direttamente da AirPrint non sono numerosissime, ma mese dopo mese se ne stanno aggiungendo di nuove e particolarmente performanti.

Si tenga anche conto che mentre all’inizio , nelle prime varie versioni beta di Mac OS X 10.6.5, era stato introdotto il supporto alla condivisione delle stampanti sulla rete Wi-Fi, in maniera tale da poterle usare anche mediante AirPrint, il supporto è stato poi rimosso nelle versioni finali..

Non si tratta comunque di un grave dramma, visto e considerato che per poter abilitare questa condivisione sarà sufficiente optare per una modifica manuale dei file di sistema, oppure – se non siete sufficientemente esperti – scaricare appositi software come AirPrint Hacktivator o Printopia. Tra le varie alternative, probabilmente la più semplice è fruita è la prima, AirPrint Hacktivator, che potrà effettivamente condurti a un risultato ben apprezzabile.

Come configurare AirPrint

Come configurare AirPrint

Introdotto quanto precede, possiamo occuparci nel comprendere come effettuare il processo di configurazione di AirPrint. Purtroppo per te, il processo risulta essere diverso a seconda del tipo di stampante che hai a casa o in ufficio.

In particolare, se hai una stampante con chip wireless integrato, probabilmente risolverai il tutto in pochi istanti. Una volta scelto di stampare un documento preferito, nell’elenco delle stampanti dovresti infatti vedere la tua stampante wireless. Dovrai semplicemente selezionarla e avviate la stampa: in pochi istanti avrai la copia cartacea del documento indicato.

Se invece hai una stampante che non supporta nativamente il Wi-Fi, dovrai perdere qualche secondo di tempo in più. Niente di troppo complicato:

  • entra nelle Preferenze di Sistema di Mac OS X, sotto la voce Stampa e Fax;
  • togli le altre stampanti che dovessero essere già configurate;
  • clicca sul tasto + : vedrai che comparirà una nuova finestra con la lista delle stampanti rilevate;
  • clicca sulla stampante che desideri condividere e clicca su Aggiungi;
  • nella sezione Stampa e Fax, attiva la voce Condividi questa stampante sul network.

A questo punto, quando proverai a stampare qualcosa dal tuo device, vedrai finalmente comparire nell’elenco anche la stampante così condivisa. Come puoi ben immaginare, la differenza tra le due procedure è che nel secondo caso sarà necessario che il Mac rimanga acceso e operativo.

Come usare AirPrint

Se configurare AirPrint è semplice, il suo uso lo è ancora di più. Tutto quello che dovrai fare è infatti andare sul documento che vuoi stampare (ad esempio, un’immagine) e cliccare sul pulsante di condivisione.

A questo punto vedrai l’opzione Stampa: se ci clicchi sopra accederai alle Opzioni stampante, dove potrai scegliere la stampante e il numero di copie da stampare. Clicca poi su Stampa, attiva il Fast App Switching con un doppio click sul pulsante Home, e vedrai comparire una nuova icona sulla sinistra con un badge che indicherà il numero di documenti presenti nella coda di stampa, chiamata Centro stampa.

Clicca sopra e accederai al riepilogo della stampa, vedendo il tipo di documento che stai stampando, la stampante che stai usando, il numero di copie, l’opzione per la stampa fronte / retro, l’ora di avvio della stampa, lo stato della stampa e il pulsante di annullamento del processo di stampa.

I migliori prodotti del momento

[amazon bestseller=”stampante wi-fi multifunzione” items=”3″]