La Norvegia ha intenzione di vietare la vendita di tutte le auto a combustibile fossile entro il prossimo decennio, proseguendo così con buon ritmo la propria tendenza a diventare uno dei Paesi ecologicamente più progressisti del pianeta, secondo quanto affermano le analisi internazionali.

La nuova accelerazione sarebbe in verità piuttosto notevole: tutti i principali movimenti politici norvegesi confermano infatti l’intenzione di far sì che il 100 per cento delle auto norvegesi entro il 2025 debbano utilizzare energia verde. E, anche se l’iniziativa per il momento non è stata confermata, sembra che ci siano discreti intenti in tale direzione, che sarebbe particolarmente significativa, considerato che gran parte dei fondi della Norvegia provengono proprio dall’industria petrolifera del Paese. Peraltro, la relazione succitata fa seguito anche all’annuncio che la Norvegia diventerà il primo Paese al mondo a impegnarsi attivamente a favore della “deforestazione zero”.

Parlando del possibile divieto del 2025 sulle auto non elettriche, Elon Musk, amministratore delegato della società americana di auto elettriche Tesla Motors, ha elogiato l’annuncio sottolineando come la Norvegia sia “un Paese incredibilmente fantastico”.

Rammentiamo infine che circa il 24 per cento delle automobili del Paese funziona già a elettricità, e che il Paese è un importante produttore di energia rinnovabile, con oltre il 99 per cento dell’elettricità che è attualmente coperta da energia idroelettrica.

Tra gli altri obiettivi, la Norvegia ha anche quello di triplicare la sua capacità di energia eolica entro il 2020, con un nuovo investimento di 3 miliardi di dollari nel settore.